Danza Orientale

Officine Morghen esercizi con theraband

Dovremmo considerare persi i giorni in cui non abbiamo ballato almeno una volta.
(Friedrich Nietzsche)

 

L’uso sociale del nostro corpo è necessariamente il risultato di una cultura. Conosce solo gli usi e le prospettive per i quali è stato educato. Per trovarne altri deve distaccarsi dai suoi modelli. E questo passaggio fa scoprire al soggetto la propria vita, la propria indipendenza e la propria eloquenza fisica.” (E. Barba)

Andando oltre i pur affascinanti stereotipi ereditati dall’orientalismo, mi piace pensare che la danza orientale sia per noi una possibilità interessante e inaspettatamente ricca, di movimento, di ascolto e di conoscenza.

La mia proposta è di imparare a muoversi in un modo diverso, scoprire delle nuove forme, lasciare andare, respirare, isolare, dare spazio all’immaginazione del proprio corpo che danza, ascoltare la musica e trovare in essa il motore del movimento.

Il corso di danza orientale propone lezioni progressive sia nel corso dell’anno. Il generale contenuto prevede: la tecnica e lo stile della danza orientale classica; la tecnica e lo stile di Mahmoud Reda e le danze di folklore; lo studio della relazione ritmo-danza e l’interpretazione delle diverse figurazioni ritmiche; cenni storici relativi alla danza e alla musica egiziana del ‘900.